DETOSSIFICAZIONE E CALO PONDERALE IN NATUROPATIA

detossificazioneL’alimentazione italiana contemporanea è ancora significativamente influenzata dai salutari parametri storici che – nel loro insieme – prendono il nome di “dieta mediterranea”. Questo non ci esime dal rimarcare gli abusi storicamente consolidati (come la tendenza all’obesità iperglicidica e all’inestetismo della “cellulite”) o le più recenti storture, frutto di contaminazioni culturali, che sono alla base di significativi disagi o vere patologie (come l’accumulo adiposo localizzato e le sindromi da sovraccarico metabolico).

Il programma di questo seminario mira non soltanto a promuovere un calo ponderale senza disagio (compito del medico, del dietologo, del biologo nutrizionista) ma anche a considerare gli aspetti “ipo-tossicologici” che caratterizzano l’alimentazione scorretta: infatti un corpo con modesti accumuli lipidici localizzati mostra già iniziali segni di sofferenza che il naturopata non deve ignorare.

Per un’apparente contraddizione, in questi casi la modulazione ponderale e la restituzione alla buona salute si ottengono con un approccio alimentare a prima vista squilibrato; in verità sarebbe sostenibile senza danno per tempi virtualmente illimitati ma, nel nostro caso, sarà da adottare solo transitoriamente in attesa del ritorno al peso e alla forma psicofisica ottimali.

Attraverso un intelligente supporto proteico e l’astensione di cibi a base glicidica (sia glicidi semplici che glicidi composti) si possono bilanciare facilmente e molto efficacemente gli eccessi di peso corporeo e di carico metabolico, in un programma autogestito della durata di pochi giorni/poche settimane.

I partecipanti potranno immediatamente applicare le informazioni acquisite.

Trattandosi di un metodo che il soggetto può gestirsi in autonomia, il compito del Naturopata consisterà

  • nel corretto indirizzamento dei propri clienti alla comprensione approfondita del metodo
  • nel supporto motivante
  • nell’offerta di aiuto-consulenza per eventuali situazioni critiche.

Programma

  • forma psicofisica ottimale e sue storture
  • iniziali segni di disagio metabolico (alitosi, disturbi digestivi, ottundimento cognitivo, sintomi localizzati a differenti apparati, scadimento della qualità generale di vita…)
  • sovrappeso e obesità
  • perché le diete puramente restrittive falliscono
  • perché la maggiore attività fisica è insufficiente
  • l’astensione dai glicidi: cosa comporta, come si può mantenere senza disagio
  • la chetosi: cos’è, come si ottiene, come si gestisce in totale sicurezza e, se necessario, per tempi anche lunghissimi
  • la contrazione dell’apporto lipidico, con garanzia di assunzione per gli acidi grassi essenziali
  • l’apporto proteico fisiologico
  • perché le diete carnee pubblicizzate sono dannose
  • la nutrizione normoproteica, garanzia di buona tenuta del tessuto connettivale senza sovraccarico azotato
  • il preparato proteico: sua formulazione, sicurezza d’impiego, assenza di rischi da allergia o intolleranza
  • i vari formati: polvere solubile aromatizzata, prodotti da forno, barrette (panoramica sui preparati industriali, indipendentemente dall’azienda produttrice)
  • gestione pratica: i cinque pasti, l’integrazione con vegetali ammessi, l’esclusione dei cibi temporaneamente non ammessi
  • counselling verso il cliente.

Docenti

dr. Luciano GONTERO,
medico specialista in Cardiologia, esperto in diete e digiuno, fitoterapia, omeopatia, tecniche infiltrative

dr. Mario FRUSI,
medico docente ecm, esperto in fitoterapia, omeopatia, tecniche manipolative approccio psicologico/posturale.

Diventa socio Genesis.

 

Allegati:
Scarica questo file (Detossificazione_calo_ponderale_naturopatia_MAGGIO2018_.pdf)SCARICA LA BROCHURE 268 kB

Stampa